Cerca
Cerca

Isola del Giglio

Isola del Giglio

Una perla tutta da scoprire rinomata per le sue bellezze naturali

Giglio-Map

Sul territorio insulare sono distribuiti tre centri abitati: Giglio Porto sul versante orientale, Giglio Castello a 405 m sul livello del mare e Campese, nel versante occidentale. I tre nuclei abitativi, che insieme contano 1550 abitanti, hanno tutti origini storiche molto antiche. Il Porto sorge sui resti dell’antica Villa romana del Saraceno, un grande complesso residenziale della famiglia senatoria degli Enobarbi abitato dalla tarda repubblica e successivamente inglobato nelle abitazioni dei pescatori dell’isola; il Castello è, invece, un esempio di costruzione militare pertinente agli Aldobrandeschi prima (la Rocca nella parte sommitale si data al X – XI secolo d.C.) e pisana poi, con la costruzione del suggestivo borgo a partire dal XII secolo d.C.; non mancano anche qui testimonianze di frequentazioni più antiche, a partire almeno dai Villanoviani e successivamente dagli Etruschi. Campese è invece un borgo minerario, legato all’estrazione della pirite che era noto e frequentato già in età preistorica, come dimostrano i reperti neolitici rinvenuti in zona.
Storia e cultura sono diffuse su tutto il territorio del Giglio e con un po’ di immaginazione non è difficile immaginare le vite di uomini che sin dai tempi antichi hanno scelto l’isola  per vivere a contatto con la natura e sfruttare le risorse di questo paradiso in terra.