Elba Rosato

Un vino rosato da cena estiva

Un vino ottenuto con uve Sangiovese almeno al 60%. Possono concorrere altri vitigni a bacca rossa autorizzati da soli o congiuntamente fino a un massimo del 40%. Sono ammessi anche vitigni a bacca bianca autorizzati fino a un massimo del 20%.

Denominazione

DOC

Categoria

Rosé

Uva

Sangiovese

Descrizione

Dal colore rosa più o meno intenso, odore delicato, più o meno fruttato e sapore fresco, secco e armonico. Solitamente ottenuto dalla spremitura delle uve rosse private del raspo, a cui segue una macerazione, generalmente a basse temperature, per 12-18 ore. L'Elba ha una grande tradizione di rosati, ottenuti principalmente da uve Sangiovese. Vino da consumare giovane, specialmente fresco in estate. Gradazione alcolica 11%.

Abbinamenti

- Antipasti di mare
- Minestre sia in brodo sia asciutte con salse rosse
- Panzanella all'elbana con tonnina
- Prosciutto e melone

Miniere di Rio Marina

Luogo strategico per la grande quantità di ematite e limonite subito individuato dall'imperatore appena sbarcato sull'isola come asse strategico-militare.
Posizione: Rio Marina

Spiaggia della Paolina

La spiaggia prende il nome dall’isolotto che si trova a pochi metri dalla riva, a sua volta intitolato alla sorella di Napoleone Bonaparte che, secondo una leggenda (probabilmente creata da un imprenditore turistico negli anni ’60) amava prendere il sole su questi scogli.

Posizione: Marciana

Villa San Martino

Designata come residenza estiva, Napoleone acquistò la proprietà dalla famiglia Manganaro nel 1814, con l’intento di trasformarla in dimora confortevole e raffinata, che non avesse nulla da invidiare alle residenze parigine.

Posizione: Località San Martino (Portoferraio)

Villa dei Mulini

Costruita nel 1724 dal Gran Duca Gastone de’ Medici, fu la residenza di città di Napoleone durante la sua prima permanenza all’isola d’Elba.

Posizione: Portoferraio

Santuario di Monserrato

Fu fatto costruire in segno di gratitudine nel 1606da José Pons y León dei duchi di Arcos, governatore spagnolo di Napoli e primo governatore della piazza di Longone (facente parte dello stato dei presidi). Nel settembre del 1814 Napoleone, accompagnato da Pons e da Bertrand volle visitare il santuario.

Posizione: Località Monserrato (Portoazzurro)

Museo Mineralogico MUM

Se oggi l’economia elbana è basata sul turismo, rimane il fatto che gli abitanti di San Piero e della costa occidentale (Pomonte) hanno vissuto e continuano a vivere anche grazie al loro granito e marmo

Posizione: San Piero in Campo

Porto e Torre di Marciana Marina

Visita il porto dove approdò Maria Walewska e la torre di guardia armata visitata dallo stesso Napoleone nel 1814

Posizione: Marciana Marina